CHIESA DI S. GIOVANNI BATTISTA Piazza S. Giovanni, 10, 04023 Formia LT, Italia
60
accessibilità : luogo pubblico

Il progetto iniziale di Gustavo Giovannoni fu proseguito, dopo la sua morte avvenuta il 15 luglio 1947, dall’architetto Giuseppe Zander, suo allievo.

Giuseppe Zander, anche su consiglio dell’architetto Marcello Piacentini, modificò le linee estetiche del Giovannoni e portò a termine l’esecuzione nel 1953.

Il grande stemma posto sulla facciata principale che ricorda gli anni del pontificato di Pio XII fu scolpito dallo scultore Volterrano Volterrani ( 1891 – 1963) su disegno di Giuseppe Zander.

Da alcuni decenni, predetto edificio sacro ha assunto il nome di Chiesa dei Santi Lorenzo e Giovanni Battista.

 

Curiosità:

GLI STUDI GRAFICI DELL’ ARCHITETTO GUSTAVO GIOVANNONI PER LA CHIESA DI S. GIOVANNI A FORMIA

La storia della costruzione dai documenti conservati dal Prof. Giovanni Bove e donati all’Archivio Storico Comunale di Formia.

L’ architetto Gustavo Giovannoni modificò più volte con disegni l’aspetto estetico della erigenda Chiesa .

Mise a disposizione tutta la sua professionalità e la sua esperienza per lasciare a Formia un Tempio dedicato ai Santi Giovanni e Lorenzo.

Saranno stati gli eccessivi costi , congiunti alla scarsità dei fondi reperiti e alla morte del Giovannoni nel 1947, a privilegiare l’architettura attuale partorita dall’architetto Giuseppe Zander che, nel 1981, fu nominato dal Papa Giovanni Paolo ll : Primo Dirigente della Fabbrica di S. Pietro in Vaticano .

Giuseppe Zander ( 1920 – 1990) fu, tra l’altro, un allievo del prestigioso architetto Marcello Piacentini, autore della Fontana della stazione di Formia che giace tuttora, smontata e mancante di alcune parti, in un angolo interno della stessa area ferroviaria.

In uno dei suoi disegni, Gustavo Giovannoni in un lato rappresentò anche le arcate dell’acquedotto romano di Mola comprensivo del castellum di distribuzione delle acque.

Tra le foto una regolamentazione analitica delle donazioni e un elenco di personaggi importanti di Formia che costituirono un comitato cittadino per la futura costruzione della Chiesa dei Santi Giovanni e Lorenzo.

Raffaele Capolino

 

Related Listings