MURO DI NERVA

04023 Formia LT, Italia
618
accessibilità : luogo pubblico

Possente muro in ‘opus incertum’ d’epoca repubblicana, attualmente attraversato dalla via litoranea (via Unità d’Italia), parte della cinta difensiva del porto che impropriamente ha preso il nome dell’imperatore Nerva (96-98 d.C.) per un’iscrizione rinvenuta nei pressi e riferita a una sua opera devoluta alla città di Formia.

Il “Muro di Nerva” è un grande muro in ‘opus incertum’ costruito in epoca repubblicana, che attualmente viene attraversato dalla via litoranea Unità d’Italia e che fa parte della cinta difensiva del porto che impropriamente ha preso il nome dell’imperatore Nerva (96-98 d.C.) per un’iscrizione rinvenuta nei pressi e riferita a una sua opera devoluta alla città. In seguito, la funzione del complesso cambiò e per questo motivo possiamo notare la presenza nella parte occidentale di un complesso di forma quadrangolare costituito da locali quadrilunghi con volte a botte (‘Grotte di Sant’Erasmo’) che costituivano il basamento di una villa marittima, i cui locali sottostanti servivano da deposito merci accessibili da una corte centrale collegata alle banchine. Davanti al complesso insistono i resti di una peschiera usata dai romani per l’allevamento del pesce. Immediatamente a monte, correva l’antica cinta di mure ciclopiche pre-romana (V secolo a.C.) alta circa 12 metri. Distolta dalla sua funzione, richiese un consolidamento appoggiando una serie di fornici con volta a botte (I secolo a.C.) e lasciando visibili sul fondo i blocchi poligonali. Uno degli ambienti mostra sulla volta l’ornamentazione superstite di prima età imperiale formata da un raro esempio di riquadrature di stucco figurate e dipinte: da ciò le stanze sono state impropriamente indicate come “ninfei Colagrosso”, dal nome degli attuali proprietari. Tutta l’area era coltivata ad agrumeto, protetta dai venti marini con un alto e sottile muro di cinta e irrorata da una sorgente che scaturisce ai piedi del muro di Nerva, nella parte a monte della litoranea.

Fonte https://www.temporeale.info/48044/citta/formia/formia-sopralluogo-al-sito-archeologico-del-muro-di-nerva.html

Curiosità:

Foto tratta dal Fondo Bove presso Archivio Storico di Formia , in Via Abate Tosti.

Nella foto è visibile il masso che tuttora è in bilico.

Raffaele Capolino

Related Listings